chirurgia-estetica-uomo

L’uomo e la medicina estetica.

Rispetto al passato, quando si rivolgeva al medico estetico a ‘spot’, cioè solo per eliminare un inestetismo, l’uomo oggi dimostra più cura per la propria pelle, è più attento alla prevenzione e alla prescrizione cosmetica. Ha un età compresa tra i 30 e i 50 anni, va dal medico estetico di sua iniziativa (non più ‘trascinato’ da mogli o fidanzate), chiede risultati che non lo ‘femminilizzino’ e gli consentano di mantenere naturalezza ed espressività. Ma anche consigli cosmetici mirati alla pelle maschile.

Botox, filler all’acido jaluronico e peeling chimico sono i trattamenti più richiesti per avere un aspetto più giovane e curato senza paura di intaccare la propria virilità.