Beauty Report 2016

Dall’ultimo Aesthetic & Anti-Aging Medicine World Congress di Montecarlo che si è appena concluso, ecco una panoramica di novità e tendenze di bellezza che la Clinica del Viso  ha selezionato per voi.

La medicina estetica non sente la crisi. La crisi ha toccato la chirurgia estetica (che registra un calo del 30%) ma non la medicina estetica, che anzi è aumentata di circa il 15 per cento negli ultimi 3 anni. Non solo perché i trattamenti hanno un prezzo inferiore ma i pazienti riconoscono alla medicina estetica un valido ruolo alternativo alla chirurgia in grado di offrire risultati più naturali.

I trattamenti più richiesti. Filler (1) e tossina botulinica (2), nell’ordine, sono ancora i trattamenti più richiesti dalle donne, preoccupate soprattutto da rughe e cedimenti del viso.

Seguono la biostimolazione (3), utilizzata sempre più spesso come cura preventiva, e l’eliminazione di macchie e discromie. Solo al quinto posto i trattamenti per il corpo, contro cellulite o grasso localizzato.

Il Botox è ancora il trattamento più richiesto dagli uomini che giudicano particolarmente antiestetiche le rughe della fronte e fra le sopracciglia. Dopo il botulino tra le richieste maschili ci sono i filler, seguiti dai trattamenti per eliminare pancia e maniglie dell’amore e quelli per schiarire le macchie scure del viso. In quinta posizione la depilazione di petto e schiena.

“Ringiovanire, ma solo un po’” è quanto chiedono i consumatori alla medicina estetica. Chi prova un trattamento estetico desidera solo sembrare un po’ più giovane, ma senza esagerare, perché cerca un risultato credibile e naturale.